Salta la barra  Home  Articoli generali  Scheda della Cicogna Bianca

Scheda della Cicogna Bianca

CICOGNA BIANCA


cicogna
Nome scientifico: Ciconia ciconia

Famiglia: Ciconidi - Ordine: Ciconiformi

La cicogna bianca gode di una grande popolarità e su di essa aleggiano numerose leggende, tra cui quella di portare fortuna ed i bambini.

Identificazione: La cicogna bianca può arrivare ad una lunghezza di circa 130 cm. nel maschio, mentre la femmina è leggermente più piccola. Il piumaggio è bianco puro, con scapolari, copritrici alari, primarie e secondarie nere. Penne del collo e del capo strette, mentre le piume dell'alto petto sono lunghe morbide un po' pendule e costituiscono una gorgiera ben visibile. Il lungo becco appuntito e le zampe sono rosso vermiglio. Occhio bruno con cerchio perioculare con pelle nuda di colore grigio. Le ali sono ampie e potenti con una apertura alare di oltre due metri. La colorazione è simile nei due sessi. Nei giovani il nero delle ali tende al bruno, mentre il becco e le zampe sono di un bruno rossiccio.
Cammina spesso sul terreno con fare altero. Si posa spesso, riposando anche su una sola zampa, su alberi o edifici. E' grande volatrice con colpi d'ala lenti e misurati, zampe e collo ben tesi, volteggiando spesso a grandi altezze, utilizzando le correnti ascensionali. E' visibile in piccoli gruppi ma si associa in grandi stormi per la migrazione.
Voce: All'epoca delle cove emette suoni fischiati e rauchi. Caratteristici i suoni prodotti dal becco "come nacchere" durante i lunghi corteggiamenti sul nido.
Riproduzione: Nelle regioni mediterranee inizia la riproduzione dai primi di aprile fino a fine maggio. Nell'Europa centrale più tardi. Nidifica su edifici, torri, campanili, alberi e sempre più spesso su tralicci delle linee elettriche. Nei paesi classici della nidificazione vengono posti cesti e piattaforme nelle zone più alte dei tetti o su lunghi pali in modo da attirare questi graditi ospiti.
Nido: Costruiscono un nido molto voluminoso costituito da rami e stecchi, generalmente secchi. Viene imbottito internamente con materiale vegetale, penne e materiali artificiali morbidi. Generalmente il maschio raccoglie i materiali che porta alla femmina, la quale ha il compito della costruzione. Il nido viene usato per diversi anni dalle coppie che ritornano nello stesso luogo.
Uova: la femmina depone da tre a cinque uova generalmente di colore bianco gesso che vengono covate per circa trenta giorni, sia dalla femmina che dal maschio ed entrambi accudiscono poi amorosamente i piccoli nati, fino al loro involo che avviene dopo circa quaranta giorni. La coppia rimane unita per numerosi anni, si suppone addirittura per tutta la vita.
Habitat e alimentazione:Questi grandi eleganti uccelli, si stabiliscono nelle vicinanze di ambienti lacustri, con stagni, acquitrini e fossati dove catturano pesci, anfibi e rettili come le bisce d'acqua insetti e topi. Gradiscono anche aree coltivate e prative per la ricerca di insetti. Nella ricerca si spostano camminando abbastanza rapide con andamento dignitoso ed elegante, guardandosi attentamente intorno alla ricerca del cibo.
Areale di distribuzione: Diffusa in Europa centrorientale, Spagna Turchia, Asia minore sud occidentale. Sverna in Africa.

Data ultimo aggiornamento 25/5/2011
(102135 letture)





Rete Civica Po-Net
Via di Galceti, 74 - 59100 Prato tel 0574 - 460503 Fax 0574 - 693401 E-mail Info@csn.prato.it